sabato 3 dicembre 2022

quarantottesima settimana

Anche se la settimana è stata quasi sempre piovigginosa e a volte nebbiosa, è cominciata con una domenica di sole smagliante. Avevo in programma di recarmi a Brisighella a un mercatino di cose artigianali, ma prima sono dovuta di nuovo passare dai gatti del figlio maggiore che in teoria doveva già essere a casa, ma in pratica era ancora a Francoforte sul Meno perchè la sera prima l'aereo da Copenhagen era in ritardo e ha perso la coincidenza. La compagnia aerea ha offerto a lui e al suo amico una stanza per la notte; e meno male che, essendo sabato, il giorno seguente nessuno dei due doveva andare a lavorare e quindi la scocciatura è stata relativa. Il mercatino, che si svolgeva all'interno di un bellissimo chiostro, di solito ha sede a Riccione, ma quest'anno hanno proposto luoghi alternativi. C'erano molte cose belle; a me piacciono particolarmente i mercatini artigianali, forse perchè trafficando io stessa apprezzo le cose fatte a mano. Sono riuscita a trovare i regali di Natale che mi mancavano (detesto ridurmi all'ultimo minuto con gli acquisti natalizi) e ho preso pure un paio di quaderni per me.

Sono stata a fare un giro anche da Garden Bulzaga, fornitissimo negozio di piante e fiori che da diversi anni allestisce una parte dei locali con decori natalizi e oggetti da regalo, oltre ad organizzare eventi dedicati. Da questi ultimi mi sono sempre tenuta accuratamente lontana, ma un giretto ad ammirare le cose di Natale lo faccio ogni anno perchè sono sempre molto belle e inserite in cornici a tema; quest'anno era l'Orient Express. Il problema è che sono anche molto care, quindi mi limito solo a guardare.

Con questo dichiaro ufficialmente concluso il mio shopping natalizio; di qui alla fine dell'anno magari visiterò un paio di mercatini delle pulci (se li terranno e se il tempo sarà clemente - uno è all'aperto).


6 commenti:

  1. Anche io evito accuratamente i negozi cari... ma anche quelli invitanti in generale perché alla fine me ne esco sempre con qualcosa di inutile! Non sono per niente brava nel resistere! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo giro invece mi sono meravigliata di me stessa, c'erano dei mini-abeti che sarebbero stati adatti per le bambole però non li ho presi!

      Elimina
  2. Tutti i weekend di dicembre, nella piazza del mio paese si svolgono i mercatini artigianali. Io ci vado spesso perché una mia carissima amica ha uno stand, e le tengo un po' compagnia, ma compro nulla, perchè non amo il genere.
    Quanto ai regali di Natale, invece, vi batto tutti sul tempo perché semplicemente non ne faccio più e non voglio riceverne.
    Ho comprato quello per Lorenzo a metà novembre e stop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se devo dire la verità, ad alcune persone smetterei di farlo, ma ho paura di offenderle...

      Elimina
  3. Io ormai i regali natalizi li ho derubricati a "distribuzione contanti": do un po' di contante ai pochissimi famigliari che non posso evitare di "natalizzare" e gli dico "comprateci quel che volete" :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi lo facciamo coi figli perchè, obiettivamente, non sappiamo cosa prendere loro! Anche se poi integriamo sempre con qualche spiritosaggine o un libro.

      Elimina