sabato 24 settembre 2022

trentottesima settimana

quadri viventi, quadri veri, metaquadri XD

La settimana è cominciata con la partecipazione alle Feste dell'800, manifestazione che si svolge nella cittadina di Modigliana. Qui nacque il pittore Silvestro Lega ed è proprio per celebrarlo che si sono inventati questo evento, durante il quale vengono realizzati dei quadri viventi che riproducono i lavori del maestro. Chi si presenta in abiti ottocenteschi inoltre può entrare gratuitamente e così aggiungere un tocco pittoresco all'insieme. E' stato bello farsi una passeggiata a caccia dei quadri viventi, tra l'altro dopo le pioggia di sabato le temperature sono finalmente tornate di mio gradimento.

Il marito aveva tre giorni di ferie e quindi lunedì ci siamo avventurati lungo il Passo della Colla per sbucare nella valle del Mugello. La nostra prima tappa è stato il convento del Bosco ai Frati in località San Piero a Sieve che il marito voleva assolutamente visitare, sia perchè vi è conservato un interessante crocefisso ligneo realizzato da Donatello, sia perchè fino al 6 novembre è possibile vedere esposto anche un trittico di Nicolas Froment che normalmente sta seppellito nei depositi della Galleria degli Uffizi.

sul corso principale di Scarperia

Da lì ci siamo sposati di pochi chilometri in quel di Scarperia; facente parte dei borghi più belli d'Italia, questa cittadina ci ha sorpresi per l'onnipresente presenza di negozi di coltelli, che abbiamo poi scoperto essere una specialità artigianale del posto fin dal Medioevo. Peccato che la piazza fosse occupata da due grandi tribune perchè a settembre si svolgono delle manifestazioni. Per il pranzo siamo andati a naso e ci ha detto bene: ci siamo fermati a La Torre Osteria et Bottega più che altro per comodità, visto che stava lungo la strada mentre ci dirigevamo verso Borgo San Lorenzo, e abbiamo mangiato molto bene. Per esempio ho adorato le ficattole, una variante saporitissima di quella che dalle mie parti chiamiamo pizza fritta.

l'inconfondibile sagoma della cattedrale di Firenze
vista dal belvedere di Fiesole

Ben satolli e soddisfatti siamo quindi sbarcati a Fiesole, località celebre anche tra gli stranieri e non da ieri, visto che da un paio di secoli alcuni di quelli ricchi condividono l'entusiasmo dei fiorentini per le ville in collina. Abbiamo un po' gironzolato, arrivando al belvedere che sta proprio sopra Firenze, e peccato che eravamo controluce perchè la vista era a dir poco magnifica.

Il resto della settimana è corsa via tranquillamente, più o meno. Diciamo che il pensiero più ricorrente è stato rivolto alle elezioni che si svolgono domani e il cui prevedibile risultato mi crea ansia e disagio. Questa volta il menopeggio per cui voto ha nel programma diverse cose che mi stanno a cuore, non Peppa Pig, tuttavia siamo in Italia, non in qualche paese più serio, e quindi mi sento solo di concludere con un bel boh.

13 commenti:

  1. Ma voi eravate in abiti ottocenteschi? Suppongo di no. E c'era invece gente che si è presentata così? Che è una bella iniziativa, certo non facile da realizzare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi no, però c'erano molte donne e qualche uomo. E che vestiti che avevano, davvero belli!

      Elimina
  2. Beh, decisamente delle belle gite fuori porta.
    Riguardo le imminenti elezioni, dal mio punto di vista c'è un solo menopeggio da votare, gli altri si autoescludono tutti per raggiunti limiti di indecenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però è triste, una volta tanto vorrei votare con convinzione, non per il menopeggio...

      Elimina
  3. Adiro i quadri viventi.. immagino la fatica di quella bimba a stare in posa! :p

    Io non sono mai stata a Firenze... piango... ;_;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro* (ogni tanto mi scappano le lettere)

      Elimina
    2. Ahahahah, anche a me succede con il maledetto correttore automatico XD
      Sì, anch'io mi chiedo come facciano a restare così fermi in posa.

      Elimina
  4. Io non ho ancora deciso chi sia il meno peggio a cui affidare il mio voto.
    Spero in un miracolo che mi illumini durante la notte.

    P. S. Troppo belli i quadri viventi. Non ho mai visto nulla del genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li ho visti solo durante questo evento, chissà dove altro li fanno!
      Per il resto, che dire? Speriamo che la notte porti consiglio!

      Elimina
  5. pensavo ci fossi andata per Firenze Gioca, la fiera dei giochi da tavolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Firenze città è da prima della pandemia che non vado, ahimè.

      Elimina
  6. Che bei posti! Nutro un'amichevole invidia per la tua settimana! Per quanto riguarda il voto, bisogna avere fiducia nella democrazia. Spesso le cose vanno in modo diverso dalle previsioni e dalle statistiche. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono certo una di quelli che disprezzano la democrazia. Mi preoccupa piuttosto l'atteggiamento di molta gente. Comunque vada, cercherò di non farmi togliere sorriso e buonumore ^___^

      Elimina