sabato 3 settembre 2022

trentacinquesima settimana

anche a Mafalda piace leggere 
(ed è sempre quella che sta meglio di tutti)

In famiglia ci sono delle novità. Per via del peggioramento delle sue condizioni, mio suocero ha vinto la badante 24/7. Finora ce l'eravamo cavata con una donna che lo andava ad alzare da letto la mattina e restava qualche ora, per il resto ci pensava il marito, ma ormai non lo si può più lasciare da solo nè per il resto della giornata nè per tutta la notte. La nuova badante ha una ventina d'anni d'esperienza sulle spalle e sembra una brava persona, perciò speriamo che vada tutto bene. Il marito in questo modo potrà finalmente eliminare almeno una delle sue fonti di stress (l'altra è il lavoro) e chissà che non riusciamo a uscire qualche volta la sera, a cena o dopo. Col fatto che tutte le sere andava a mettere a letto il padre, tornava sempre dopo le 21 ed era troppo stanco per voler fare qualcosa. Anche viaggiare era un problema, si doveva sempre cercare qualcuno che si occupasse del vecchietto in sua assenza e comunque negli ultimi anni non si stava mai a dormire fuori per più di due notti consecutive, e sempre con la preoccupazione che potesse succedergli qualcosa mentre era solo. Sono contenta che almeno uno degli abitanti di questa casa abbia visto un cambiamento positivo nella propria vita; io per il momento rimango nella merda, anche se mi sto dando da dare per uscirne. Mi sto attivando per trovare un amministratore di sostegno per mio zio, intanto però rimango io il punto di riferimento. Pare che per l'amministratore ci vogliano 1/2 mesi; in realtà ho già trovato una persona disponibile, si tratta di fare accettare la cosa a lui e di fare partire la burocrazia. Non sono più andata a trovare mio zio da che ho trovato quel foglio; domani però mi tocca e mi viene la nausea solo a pensarci.

8 commenti:

  1. Non conosco le leggi in materia, ma davvero lo Stato può obbligare una persona a prendersi cura di qualcuno con cui non ha mai avuto rapporti? Non si può fare una rinuncia scritta, o qualcosa del genere?
    Fosse anche miliardario, io chiuderei ogni legame.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercando in rete quello che ho capito è che i nipoti non hanno alcun obbligo economico nei confronti degli zii, ovvero, per fare un esempio, non sono obbligati a pagargli la casa di riposo. Il problema però non è economico, infatti lui non è indigente, ma sono tutte queste persone che, per il solo fatto che sono sua nipote, mi fanno pressione in base al dovere morale. Lunedì comunque chiamo i Servizi Sociali e prendo un appuntamento per spiegare un po' di cose...

      Elimina
  2. Mi dispiace... fatti forza, spero che finisca presto questa situazione nauseante. ;_;

    RispondiElimina
  3. Coraggio dai, pensa che stai comunque facendo un'opera di bene a beneficio di una persona anziana, ed è sempre un gesto degno di lode (riguardo il fatto che la persona in questione non sia meritevole del bene, tu prova a evitare di pensarci).

    RispondiElimina
  4. sono scocciature, ma pensa che stai operando per eliminare zavorra dalla tua vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero, ma in realtà non ho idea di come evolverà la situazione. Temo di dover fare avanti e indietro a portargli le mutande ancora per parecchio.

      Elimina