martedì 3 maggio 2022

Far East Film Festival - seconda parte

Special Delivery

Teuksong (express) 특송

Eun-Ha si occupa di consegne speciali, ovvero di tutto ciò che non può essere spedito per vie consuete. Si tratta spesso di persone in fuga, per esempio all'inizio del film preleva una coppia di criminali e li scarica puntualmente al porto, dove s'imbarcheranno per fuggire all'estero. Un altro lavoro che accetta però si rivelerà molto pericoloso perchè i complici dell'uomo che dovrebbe fare scappare sono due poliziotti. Restata sola con il figlio dell'uomo, dovrà combattere per la sua e la propria vita. Un gran bel film d'azione questo, consigliato anche agli amanti degli inseguimenti in auto. Park So-Dam è Eun-Ha e il suo personaggio è davvero fortissimo. Interessante anche che nel film reciti un attore di colore (la madre è coreana e il padre nigeriano) in quanto in genere nei film coreani non si vedono persone di nazionalità diverse.

Hostage: Missing Celebrity 

Injil 인질

Hwang Jung-Min interpreta una versione di se stesso in questo film, in quanto riveste i panni di un attore famosissimo che viene rapito da una banda di balordi. Loro naturalmente vogliono i soldi, lui sfrutta sia le proprie doti recitative che i trucchi imparati sui set dei film d'azione in cui ha recitato. Per fortuna i poliziotti sono meno tonti del solito e i criminali sono talmente idioti che se la prendono l'uno con l'altro. Divertimento assicurato anche nel caso di questo film, nel quale appare brevemente anche Park Sung-Woong. Si tratta in realtà del remake del cinese Saving Mr. Wu che avevo visto qualche anno fa sempre al Far East Film Festival; in quella pellicola il protagonista era il grande Andy Lau, ma non mi sembra che fossi rimasta particolarmente esaltata dalla sua visione. Purtroppo sono passati già alcuni anni e quindi non sono in grado di dire in cosa si differenziano i due film.

Yuni

La sedicenne Yuni vive con la nonna (i genitori lavorano a Giakarta); è una brava studentessa, tanto che un'insegnante la incoraggia a proseguire gli studi. Per farlo però ci vorrebbe una borsa di studio, così Yuni cerca di impegnarsi anche in letteratura, materia in cui è scarsa. Nel frattempo riceve un paio di proposte di matrimonio che però rifiuta proprio perchè vorrebbe un futuro diverso da quello che tutti si aspettano da lei. Questo film non poteva che girarlo una donna (la regista è figlia d'arte, essendo suo padre uno dei maggiori registi indonesiani). Mi chiedo anche se è stato distribuito in Indonesia visto che, seppure in maniera discreta e delicata, ne esce una potente critica alla società tradizionale e al ruolo che vuole imporre alle donne. Si tratta di una storia che mi ha fatto venire una discreta tristezza, come sempre quando mi ricordo che ci sono posti in cui essere nati femmina è un peso.

One Day, You Will Reach The Sea

Yagate Umi e to Todoku やがて海へと届く

Malgrado sia passato già diverso tempo da quando Sumire è morta, inghiottita dallo tsunami del 2011, la sua amica Mana non si è ancora rassegnata ad averla persa. Questo film tenero e dolente, tratto dal romanzo omonimo di Ayase Maru (lei stessa sopravvissuta allo tsunami), alterna presente e passato, oltre che il punto di vista di Mana e di Sumire, e ha anche alcuni brevi spezzoni animati. Parla della perdita di una persona amata e della sensazione straniante nel realizzare che tutto continua anche senza di lei. La madre e il fidanzato di Sumire, per esempio, si sono fatti una ragione della sua scomparsa e vanno avanti con le loro vite, mentre Mana è come sospesa tra presente e passato. Riuscirà a ritrovare la serenità solo dopo essersi recata nei luoghi del disastro ed aver incontrato alcuni sopravvissuti. A interpretare Sumire c'è Hamabe Minami, mentre Mitsuishi Ken è il capo di Mana.

Slingshot

Tirador

Questo film filippino è del 2007 - dunque fuori concorso - ed è girato con uno stile documentaristico che mi ha fatto venire un po' di mal di mare (problema che ho sempre con la telecamera a mano). Ambientato in un quartiere popolare di Manila molto degradato e povero, ci mostra uno spaccato delle vite balorde dei suoi abitanti che sopravvivono di espedienti e piccola criminalità. Il tutto si mescola alle celebrazioni per la settimana santa e alla campagna elettorale per l'elezione del sindaco, contraddistinta da regali e mazzette distribuite a destra e manca dai vari candidati per guadagnare voti. Il regista non fornisce giudizi, si limita a mostrare le cose come sono, e sinceramente è più che sufficiente perchè è difficile colpevolizzare questi poveretti che faticano a mettere insieme il pranzo con la cena e che in fondo si abbruttiscono per via delle circostanze e non perchè di indole malvagia.

Love nonethelesss

愛なのに Ai Nanoni

Molto carino questo film che racconta le relazioni sentimentali/sessuali di alcune persone. Tada Koji ha trent'anni e gestisce un negozio di libri usati nel quale si reca spesso la sedicenne Misaki che è innamorata di lui. Per attirare la sua attenzione, Misaki ruba un libro e, dopo un inseguimento per strada, si dichiara. Koji però è innamorato di un'altra donna che l'ha rifiutato e che sta per sposare un altro. Costui fa sesso con la wedding planner, e quando lei scopre di essere stata tradita - anche se ignora con chi - decide di tradirlo a sua volta in modo da porsi su un piano di parità. Ovviamente si rivolge a Koji. Leggevo che questo film fa parte di un progetto di rivitalizzare il genere pinku, il che spiega perchè ci siano alcune scene di sesso, eppure quello che spicca è il lato sentimentale delle relazioni, più che quello puramente fisico. Koji è interpretato da Seto Koji, gli altri attori non li conosco.


Nessun commento:

Posta un commento