sabato 9 aprile 2022

quattordicesima settimana

Piazza della Vittoria a Lodi

Questa è stata una settimana speciale per la mia famiglia, infatti giovedì si è laureato il figlio piccolo e insieme al marito e al figlio grande sono andata a Milano per assistere. Già che c'eravamo, col marito abbiamo deciso di fare anche del turismo. La prima tappa è stata Lodi, dove eravamo stati moltissimi anni fa. Ci ricordavamo solo che aveva un bel centro storico. Qui ci siamo anche fermati per pranzo, finendo praticamente per caso - perchè era l'ora giusta e avevamo fame - al ristorante Al Sazio: pietanze veramente molto buone e accoglienza gentile. Abbiamo poi fatto una breve visita a Sant'Angelo Lodigiano e  Lodi Vecchio, brevità causata dal fatto che il castello del primo e la basilica del secondo erano chiusi. La giornata si è poi conclusa a cena a casa della famiglia della fidanzata del figlio piccolo; è stato il nostro primo incontro ed è andato molto bene.

Giovedì mattina presto ci siamo trovati tutti in stazione - il figlio grande era partito direttamente da casa all'alba per raggiungerci - e siamo arrivati a Milano, dove abbiamo assistito alla laurea e partecipato ai festeggiamenti successivi. Devo dire che è stato un momento molto emozionante. Alla Statale di Milano hanno come tradizione che i neo-laureati devono saltare una siepe che sta nel chiostro principale; per fortuna nessuno osso è stato spezzato. Gli amici del figlio piccolo hanno poi organizzato lanci di coriandoli e pure di un fumogeno rosa, dopodichè la rumorosa e festante compagnia si è spostata in un parco vicino per bere e mangiare.

Io e il marito siamo rimasti coi giovani per qualche tempo, poi li abbiamo abbandonati ai successivi bagordi e, dopo una puntata a Piazza Duomo, abbiamo deciso di andare a visitare il Cimitero Monumentale. Io c'ero già stata altre volte, il marito voleva andarci da tempo, ed è stata la scelta giusta perchè la giornata calda e soleggiata si prestava a essere passata all'aperto, tanto più che ne avevamo già le scatole piene delle mascherine dopo il viaggio di quasi un'ora tra treno e metropolitana e la permanenza in Università. A cena ci siamo riuniti coi due figlioli e la fidanzata e siamo tornati a Lodi a sfondarci di gnocco fritto e tigelle da Fuori Modena.

Ieri, prima di rientrare a casa, abbiamo fatto tappa a Pavia. Ci siamo fermati a visitare la Certosa, anche quella vista un sacco di anni fa, che è una vera meraviglia.

Piazza della Vittoria a Pavia: ma si chiamano tutte così le piazze??

Anche la città di Pavia ci è piaciuta molto e, ancora una volta, abbiamo trovato un ottimo ristorante dove abbiamo mangiato piatti deliziosi: l'osteria La Torre degli Aquila. Interessante non solo il menù, ma anche la sede, che è all'interno di una torre antica.

uno dei gatti del nostro hotel

Insomma, sono state tre giornate belle e intense. E pure faticose! A me infatti è venuta una discreta ansia alla vigilia della laurea e ho passato la notte praticamente in bianco immaginando catastrofe su catastrofe che avrebbe impedito il suo realizzarsi, così alla tensione si è aggiunta la stanchezza. Sono sempre stata paranoica di natura e anche se nel corso degli anni ho imparato a tenere a bada questa caratteristica del mio carattere, ci sono casi in cui non riesco a tranquillizzarmi. Per fortuna però è andato tutto bene.


10 commenti:

  1. Che bei posti, grazie per aver condiviso le foto. Peraltro sono tutti luoghi in cui prima o poi vorrei andare. A Lodi ci andrei, oltre che per visitare il centro storico, anche per rendere omaggio a Ada Negri, autrice molto (ingiustamente a mio modestissimo avviso) sottovalutata, inumata in una delle chiese monumentali della città.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E magari l'ho pure visitata quella chiesa, senza sapere di Ada Negri...

      Elimina
  2. Lodi non l'ho mai visitata ma la metto in programma per una prossima gita. Milano e Pavia invece sì. Anzi a Pavia ci sono stato molto spesso perché da giovane feci cinque mesi di servizio militare a Vigevano e Pavia è lì nelle vicinanze. Molto bella, ma anche lì mi piacerebbe tornarci. Prima o poi...

    Congratulazioni per la laurea del pargolo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!
      Mio marito fece il servizio militare a Legnano, per cui questi posti li visitammo all'epoca e ormai ce li siamo dimenticati.

      Elimina
  3. Congratulazioni a tuo figlio!
    E non ti facevo così ansiosa, però. 😅
    Son felice che sia riuscita a goderti questo splendido tour nonostante la stanchezza, ma vorrei capire come avete fatto a beccare solo ottimi posti in cui mangiare? Solo io piglio un sacco di fregature appena metto il naso fuori dalla mia città? 😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Credo che in questo caso l'ansia fosse prevedibile, anche se irrazionale. Di solito riesco a stare più tranquilla.
      I ristoranti sono stati un colpo di fortuna, in effetti XD

      Elimina
  4. sembrerebbe che i gatti siano stati una sorta di fil rouge della mini vacanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne abbiamo incontrati parecchi infatti: tre all'hotel e tre alla certosa.

      Elimina
  5. Ci voleva una mini vacanza di questo tipo... accompagnata dalla soddisfazione della laurea sarà stato il TOP! ;p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, peccato per la tensione, però ci siamo comunque divertiti!

      Elimina