sabato 19 febbraio 2022

settima settimana

 

Questo è Teo, uno dei gatti della mia amica F. L'ho visto finalmente dal vivo quando sono stata a cena da lei qualche giorno fa, ma fotografarlo si è rivelato un'impresa perchè non stava mai fermo. Ho scelto di mettere questa foto perchè due giorni fa era la festa del gatto, però me la sono dormita e non ho fatto niente per festeggiarla - a parte pulire il vomito di Mafalda XD

Questa settimana volevo ricominciare ad andare a camminare, ma alla fine ho fatto solo due passeggiate. Avendo alle spalle molti mesi di ozio totale, ho deciso di procedere gradatamente e dunque non ha senso che me ne vada in collina; mezz'ora di auto per fare poca strada a piedi non ha molto senso, inoltre la collina in inverno non è la stessa cosa che in primavera. E' quindi capitata a fagiolo la revoca dell'obbligo di mascherine all'aperto perchè la prima volta ho gironzolato per la città. La seconda ho invece individuato un percorso di lunghezza ottimale; si tratta di una pista ciclopedonale che parte da dietro casa mia e va verso le colline. Per comoda è comoda, ma è completamente allo scoperto e dunque adatta solo alla stagione fredda. Ad un certo punto del percorso mi sono imbattuta in questa opera d'arte che segna l'ingresso di un Giardino dell'Arte; incuriosita, ho cercato su Google una volta tornata a casa e ho scoperto che si tratta della casa-museo di un ceramista locale. Confesso che non lo conoscevo e, da quel po' che ho visto dei suoi lavori, posso anche continuare così - a non conoscerlo, intendo XD


9 commenti:

  1. Sì, beh, certe "installazioni" artistiche possono avere effetti opposti, a volte sembrano suggestive, altre volte solo un inutile ammasso di rottami. Spesso mi fanno il secondo effetto :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fossi stata sola, quasi quasi sarei entrata a vedere il resto. Non è escluso che un giorno lo faccia, anche se le premesse non sono invitanti.

      Elimina
  2. Ahahaha
    Povero ceramista bocciato senza diritto di replica.
    Bello il gatto della tua amica.
    E buone passeggiate. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensare che ha una certa fama... Però io proprio con l'arte moderna non vado molto d'accordo.

      Elimina
  3. Il gatto della tua amica è la versione maschile di una delle mie due gatte: stesso identico colore ma sesso diverso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che la tua sia più tranquilla però, Teo è scatenato!

      Elimina
    2. Tranquillissima, anche perché è una 2007 (secondo il sistema di calcolo dell'età dei gatti ha l'equivalente dei nostri 80 anni), quindi è una tranquilla vecchierella :-)

      Elimina
  4. l'installazione mi lascia perplesso, anche da queste parti compaiono alcune opere, tolto che spesso sono delle repliche senza una vera identità artistica o messaggio, salvo il recupero di oggetti o manufatti altrimenti destinati alla discarica

    RispondiElimina