lunedì 20 dicembre 2021

Lucifer

 

Finalmente ho finito di vedere Lucifer, ed è un finalmente che sta a significare che non ne potevo più! Ho rimandato la visione di questa serie per via della sua popolarità - per il solito motivo per cui le lodi altrui elevano le mie aspettative e per contro finisco delusa - e mi sono decisa a guardarla dopo aver saputo che la sesta stagione sarebbe stata quella finale: già che è una serie lunga, non volevo anche correre il rischio di restare ulteriormente in sospeso. La trama è nota: il diavolo si prende una vacanza dalle sue attività infernali e si trasferisce a San Francisco dove vive gozzovigliando e gestendo un locale di lusso, tutto ciò fino a quando non incontra la detective Chloe Decker della quale s'innamora. Allora: io sono una di quelle persone a cui i vampiri piacciono cattivi, non erbivori (tanto per fare un esempio), perciò finchè Lucifer è stato uno spensierato libertino, la cosa mi ha divertito. Certo, il piacere era dato dalle divertenti interazioni tra lui e gli altri personaggi, mentre la trama gialla era un flebile pretesto - fino alla quarta stagione i casi erano talmente semplicistici che bastava cercare il colpevole più improbabile: era sempre quello. La storia però si è evoluta, cosa certamente positiva perchè si è arrivati a un finale ragionato nel quale tutto torna; a me però continuava a piacere il Lucifero spensierato e libertino, per cui a mano a mano che le cose si complicavano ho cominciato a provare molta insofferenza. Insomma, sono arrivata alla fine per lo stesso motivo già descritto QUI: Tom Ellis, che interpreta Lucifer, è un gran bel pezzo di diavolo. Ha contribuito moltissimo a farmelo piacere la sua bella voce e l'accento british che sfoggia; tra l'altro, per curiosità, ho voluto sentirlo in versione doppiata e ho compreso che non sarei mai arrivata alla fine delle sei stagioni se l'avessi sentito parlare in italiano, con una voce del tutto anonima. Insomma, ancora una volta devo concludere che soffro della stessa sindrome di Wanda!

8 commenti:

  1. Io lo seguo a saltelli ogni tanto quando lo passa la mediaset ma non mi intriga.
    Appena possibile magari guarderò il finale per curiosità ma non mi sono particolarmente accanita su tutta la serie.

    Oltretutto non riesco a vedere Lucifer come un uomo che attiri la mia attenzione! xD
    Sbavo molto di più su Gil Grissom di CSI! Ahahahahahaha!

    RispondiElimina
  2. Ho visto qualche episodio di questa serie di pomeriggio, su Italia 1, e devo dire che sono stata così concentrata su quel gran pezzo di... diavolo, che non ho seguito la trama con lucidità. Ahahaha
    In ogni caso, figo a parte, non sono stata tentata dal seguirla assiduamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quell'accento british sia stato il motivo principale che mi ha tenuto incollata allo schermo (oltre al suo possessore XD).

      Elimina
  3. Io ho visto tre stagioni e poi ho mollato. Non credo ci ritornerò su, anche se le prime due le ho trovate interessanti. Per par condicio devo dire che sì, lui è un gran pezzo di diavolo, ma lei è un gran bel pezzo di... detective! XD

    RispondiElimina
  4. ho visto due stagioni, solo perché speravo in qualche risvolto orror tipo Supernatural. Tom Ellis lo avevo intravisto nel ruolo di Re Cenred nella serie televisiva Merlin, dove per altro interpreta un 'cattivo' un po' annacquato. Ma in generale non mi ha preso molto e così ho lasciato perdere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto comunque le stagioni migliori, di lì in poi peggiorano e quindi non ti sei perso niente.

      Elimina