venerdì 8 ottobre 2021

l'uomo delle castagne

A me il titolo italiano di questa miniserie fa pensare al tizio che vende le caldarroste in piazza, ma in realtà il titolo originale - uguale a quello del libro di successo dal quale è tratta - fa riferimento a dei pupazzetti realizzati con le castagne:

Sono questi omini fatti con le castagne, a quanto pare molto popolari tra i bambini danesi, la firma di un serial killer che si accanisce contro alcune donne, picchiandole e mutilandole. Del caso si occupano Naia Thulin e Mark Hess. Lei sta cercando di farsi trasferire in un'altra sezione in modo da avere degli orari di lavoro regolari e potersi così occupare meglio della figlia; lui fa parte dell'Interpol ma è stato temporaneamente rispedito in patria a seguito di non si sa quale problema. Gli omicidi sembrano avere un collegamento con il rapimento e l'uccisione della figlia di una ministra quando si scopre che sugli omini lasciati dal killer ci sono le impronte digitali della bambina. Thulin ed Hess però faticano a trovare qualcosa in comune tra la ministra e gli altri casi, ma intanto si convincono che l'uomo che si trova in carcere per l'uccisione di sua figlia potrebbe essere innocente. Mi è piaciuta molto questa miniserie, anche se avevo intuito qualcosa sull'assassino verso la metà; sto diventando più brava o, a furia di vedere/leggere gialli, sono ormai abituata ai colpi di scena e li scovo in anticipo? Questa intuizione però non ha affatto rovinato la visione perchè riguardava il suo mestiere, non la sua identità.


12 commenti:

  1. Anche io ho pensato alle caldarroste! xD
    Sarà anche colpa del periodo... :p

    RispondiElimina
  2. Credo che avendo letto molti gialli, tu sia allenata e che magari quello che per te è prevedibile, per tanti altri non lo è.

    Comunque buone le caldarroste. Qui siamo ancora con le infradito, ma non vedo l'ora che arrivi il tempo di mangiarle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da noi è finalmente arrivato il tempo giusto per le caldarroste, dopo che ha piovuto per quasi due giorni le temperature sono calate drasticamente (e non me ne lamento di sicuro!)

      Elimina
  3. Mia madre è tornata da Lourdes portando un po' di castagne selvatiche che ha trovato per strada...
    Ha detto espressamente che non sono da mangiare 😁😩
    tempo fa avevamo in casa un quadro di una caldarrostaia che è andato perduto in un trasloco, per questo in seguito ne ho realizzato una mia versione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da bambina andavo a raccogliere le castagne con mio nonno, abbiamo un viale di ippocastani qui in città. Ci rimanevo sempre male perchè ero convinta che si potessero mangiare XD

      Elimina
  4. oh mamma e ora come posso mangiare le castagne?!?!?

    RispondiElimina
  5. castagne matte le chiamava la nonna, ne teneva una nella tasca del cappotto perché diceva tenessero lontano il raffreddore... ecco magari era una serial killer... sarebbe un risvolto interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti una nonna serial killer suona benissimo! XD

      Elimina
  6. Finita l'altro ieri! Bella. (ma quanto sono inquietanti sti omini!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo sono in effetti! Intanto io ho preso il libro, ma aspetto un po' a leggerlo.

      Elimina