sabato 4 settembre 2021

Clickbait

Com'è logico aspettarsi, le nuove tecnologie hanno sempre più spazio in film e serie TV. Per esempio in questa miniserie i social networks hanno un ruolo importante. Nick Brewer è senz'ombra di dubbi un brav'uomo; sposato e ancora innamorato della moglie, due figli adolescenti, un lavoro appagante come allenatore di pallavolo. Probabilmente chiunque direbbe di avere una buona opinione di lui. Un giorno però Nick scompare e in rete viene diffuso un video in cui lo si vede, pesto e abbacchiato, mentre regge un cartello su cui ha scritto "abuso delle donne", seguito da un altro in cui si afferma che se il video avrà 5 milioni di visualizzazioni, morirà. Chi lo conosce resta sconcertato: lui non sarebbe certo il tipo da fare qualcosa di simile. Man mano che le indagini della polizia procedono però, emergono elementi che mettono in dubbio la sua integrità. Questa serie mi è piaciuta molto proprio perchè, al di là della trama gialla, mostra quanto siano diventati intrusivi i social networks, e al contempo come nessuno riesca a farne a meno, nel bene e nel male.


4 commenti:

  1. Io sono riuscito a farne a meno. Sette o otto anni fa mi sono cancellato definitivamente da fb dopo esserci stato due o tre anni. L'ho fatto dopo essermi reso conto di quanto tempo ci perdevo dietro inutilmente e ho chiuso. Non ho più avuto la tentazione di tornarci, e tutto il tempo libero che ho guadagnato con la sua chiusura l'ho impiegato per leggere più libri.
    Penso di averci guadagnato.
    Comunque è interessante la serie che hai segnalato ci farò un pensierino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ammiro! In effetti tutto il tempo che la gente passa sui social potrebbe essere impiegato per altre attività più istruttive e creative. Io prendo i social con moderazione, non ti nascondo che a volte Facebook mi nausea.

      Elimina
  2. Questa serie mi stuzzica e non poco.
    Miniserie significa che è composta da due episodi? Ecco, in questo caso potrei guardarla.
    Il tema è spinoso e, dalla tua breve recensione, mi pare che sia trattato benissimo.
    Sono curiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono 8 episodi da 45/50 minuti l'uno.
      Sì, secondo me è una serie che vale la pena, è ben fatta e il tema è attuale. Non ho parlato del finale per non fare spoiler, è piuttosto sorprendente.

      Elimina