mercoledì 4 agosto 2021

Crazy & Rich

Che fareste se scopriste che il vostro fidanzato è schifosamente ricco? Di più, che è il rampollo di una dinastia che possiede mezza Singapore, oltre a svariate altre proprietà in giro per il mondo? E' quello che succede a Rachel, giovane e brillante  professoressa di economia. Il suo fidanzato Nick la invita ad andare con lui a Singapore per partecipare al matrimonio del suo migliore amico; ne approfitterebbe anche per presentarla alla famiglia, e lei andrebbe finalmente a trovare la sua ex-compagna di studi. La prima sorpresa Rachel l'ha al momento dell'imbarco, quando viene dirottata in prima classe, ma l'apoteosi viene ovviamente raggiunta all'arrivo. L'allibita fanciulla non solo scopre che Nick appartiene alla famiglia più ricca e potente di Singapore, ma si trova anche al centro del bullismo di tutte le ragazze che speravano di accasarsi con lui e dell'ostilità della madre che, come da copione, non la ritiene all'altezza. Tratto dal libro Crazy Rich Asians di Kevin Kwan, questo film è quasi interamente interpretato da attori americani di origine asiatica. Alla sua uscita ha avuto successo ed è anche stato nominato per alcuni premi, vincendone alcuni. A me ha molto divertito, per esempio l'arredamento pacchiano della casa dell'amica della protagonista è meraviglioso, e tutti gli eccessi delle feste di addio al celibato/nubilato, nonchè lo stesso matrimonio danno l'idea di gente che ha talmente tanti soldi da non sapere che farsene. E in fondo l'intento del film (e del libro) è appunto quello di prendere un po' per il culo questi ricconi sfacciati, oltre che a mostrare lo scontro culturale tra la visione cinese tradizionale che mette il sacrificio davanti a tutto e l'idea americana che la cosa più importante sia essere felici.


8 commenti:

  1. oddio, che gli americani siano tanto più felici non ci giurerei :-P
    Singapore mi fa pensare al ragazzo che ha vinto l'ultima volta il milione da Gerry Scotti, veniva da lì e questa cosa l'hanno pompata molto...

    PS... adesso anch'io ho un blog ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro quello che mi sembra è che gli americani si impegnino a essere felici a tutti i costi - mi riferisco ai film e alle serie, naturalmente. Ti dirò che a me va benissimo di essere italiana e non farei mai cambio, nè con l'America nè con Singapore.

      Elimina
  2. di solito il ricco sfacciato ha un pessimissimo gusto dell'arredamento, come a dire che se hai buon gusto e misura non sei degno del club degli arricchiti... molto nello stile americano dei film romantici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La villa dell'amica era ispirata a Versailles, ti lascio immaginare il trionfo di pacchianeria!!

      Elimina
  3. Sai che mi sembra di aver visto questo film? O sarà che la trama assomiglia ad altre.
    Comunque mi sono chiesta spesso cosa farei se avessi soldi da buttare, e non ho una risposta.
    Parsimoniosa come sono, non riuscirei comunque ad eccedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia uscito nelle sale, quindi forse l'hai visto davvero.
      Mah, mi viene da pensare che ricchi bisogna esserci nati per essere a questi livelli, anch'io se mi ritrovassi con un cifra a molti zeri finirei per non cambiare chissà quanto stile di vita.

      Elimina
  4. Pare carino... Sai che quasi quasi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si prende sul serio, secondo me è uno dei suoi punti a favore.

      Elimina