venerdì 30 aprile 2021

aprile (im)prevedibile

Il mese è cominciato con una catastrofe fantozziana che ha coinvolto il figlio maggiore. Superato l'iniziale momento di shock, abbiamo deciso che, siccome non si era fatto male nessuno, tanto valeva farsene una ragione e cercare di raccogliere i cocci. Per il resto, tutto è proseguito con la consueta flemma. Ho deciso di ricominciare a fare un po' di attività fisica, ma da quando c'è la pandemia e i miei concittadini hanno capito che passeggiare in collina è una delle poche occasioni per farla in barba ai divieti, i miei posti preferiti sono diventati troppo affollati per i miei gusti. Per me camminare infatti significa soprattutto passare del tempo da sola in mezzo alla natura; mi rilassa e mi aiuta a rendere fluidi i pensieri. Tuttavia se devo camminare in fila indiana o incrociare continuamente i soliti giulivi salutatori seriali, più che rilassarmi mi incarognisco XD Alla fine se ne salva solo uno, quello più lontano, frequentato prevalentemente da ciclisti che mi sorpassano ignorandomi. Mi mancavano quei momenti di serenità circondata dalla bellezza della primavera, anche se non mi faccio illusioni sulla durata di questo mio proposito: sono troppo pigra!!


6 commenti:

  1. Io non ci faccio nemmeno caso ai soliti salutatori, sai?
    Anzi, gli sorrido e passo oltre.
    No, non farei a meno delle mie camminate. A maggior ragione con questo bel tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aprile è perfetto, con tutti i fiori, le temperature miti, il sole... E anche maggio è uno dei miei mesi preferiti in collina.

      Elimina
  2. Meglio così se non si è fatto male nessuno. Per il resto, fra mascherina e occhiali da sole non saluto quasi più nessuno, faccio finta di non vedere 😅😂
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon fine settimana anche a te!
      In effetti mascherina/occhiale da sole è un ottimo sistema per ignorare il prossimo XD

      Elimina
  3. Io penso che accetterei pure un po' di "socialità" non voluta pur di passeggiare nel verde. Da me spazi verdi mancano, e in questi momenti li avrei sfruttati volentieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna qua c'è l'imbarazzo della scelta. E' giusto che vorrei evitare di dover stare troppo in macchina per andare in certi posti, sennò è più il tempo che passo al volante di quello che passo camminando XD

      Elimina