lunedì 8 febbraio 2021

Fate - The Winx Saga

Quando le Winx debuttarono sugli schermi nel 2004 avevo due figli maschi ai quali non potevano fregare di meno, di conseguenza conosco le cinque fatine solo per averle viste riprodotte su zaini e quaderni negli anni successivi. Non avevo nemmeno idea che avessero raggiunto il successo mondiale, al punto che nel 2019 Netflix ha deciso di produrre una serie ispirata a questa saga; dico ispirata perchè da quel poco della trama del cartone che ho letto mi sembra evidente che ci siano parecchie differenze. Nella serie la giovane fata Bloom arriva ad Alfea, una prestigiosa scuola magica che si trova a Solaria, ovvero nel mondo fatato parallelo a quello umano. Bloom non sapeva di avere dei poteri finchè una sera, in preda alla rabbia dopo l'ennesimo litigio con i genitori, non ha dato fuoco alla casa. Ogni fata infatti è legata a un elemento naturale e il suo ovviamente è il fuoco. Nella scuola Bloom incontra le sue future amiche, si scontra con la principessa Stella, attira l'attenzione di Sky, l'ex di Stella, eccetera, ma soprattutto con la sua cocciutaggine nel voler scoprire le proprie vere origini dopo che qualcuno le ha detto che è una changeling si fida delle persone sbagliate e combina una serie di casini. Che dire? Essendo completamente a digiuno dell'originale non posso dire se questa serie sia all'altezza, quello che posso dire è che si tratta di una cosa carina, certamente adatta a un pubblico giovanile, ma che non brilla particolarmente malgrado nel cast ci siano alcuni bravi attori veterani.


10 commenti:

  1. Non posso esserti d'aiuto, in quanto non ho mai visto le Winx.
    All'epoca della loro uscita ero più che adolescente, quindi avevo tutt'altri interessi.
    Va detto, però, che i cartoni troppo da femmine non mi sono mai interessati, nemmeno da piccola. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, in via sperimentale volevo vedere almeno il primo episodio della serie animata: l'ho abbandonato dopo trenta secondi XD
      Da ragazzina vedevo le serie coi robottoni, ti puoi immaginare...

      Elimina
    2. Allora mi sa che adori Evangelion😀

      Elimina
  2. Io giuro che ancora non mi capacito di come uno show così arrangiato, brutto e poraccio... sia diventato persino una serie Netflix.
    Proprio vero che niente è impossibile^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, visti quei trenta secondi del cartone mi sono chiesta anch'io come sia possible che sia stato un tale successo...

      Elimina
  3. la bimba di casa ormai non le guarda più e a noi non pare il vero.
    Adesso spesso documentari e video musicali.
    Tutto oggi viene ingoiato dalle novità che si susseguono continuamente.
    Il mercato 40-47 del digitale offre veramente programmi veramente discutibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene se guarda i documentari, penso sia una delle poche cose che si salvano! Sempre meglio degli orribili reality...

      Elimina
  4. Anche io ero completamente ignara di tutto ciò che riguardasse il cartone animato e forse proprio per questo l'approccio alla serie è stato più distaccato rispetto ai fan della prima ora che sono rimasti sconvolti dal fatto che una versione teen drama di un cartone per bambini potesse essere diversa dall'originale. Io l'ho trovata una serie come tante altre ma a dire la verità pensavo che sarebbe stata peggio di come l'ho trovata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che i fan del cartone ci siano rimasti male! In effetti non è terribile, solo non aggiunge niente al panorama di questo genere. Chissà se faranno altre stagioni...

      Elimina