sabato 2 gennaio 2021

un mese in quattro foto: dicembre


L'ultima volta che sono stata nel negozio dei cinesi c'era un cestone pieno di mutande in offerta: un euro al paio. Mi sono messa a frugare e ne ho trovato alcune che potevano essere adatte per fare cose per le bambole; queste di pizzo per esempio sono servite per un esperimento di lingerie che è riuscito bene, malgrado le madonne tirate (la stoffa di questo tipo non è molto agevole da lavorare).


A dicembre il tempo non è stato proprio il massimo, così ogni volta che è uscito il sole mi sono precipitata fuori a godermelo. Per fortuna ad un certo punto siamo tornati in zona gialla e così mi sono potuta permettere di arrivare fino a Brisighella.



In termini umani, Mafalda ha 72 anni. E un principio di demenza senile, evidentemente, perchè si è messa a fare cose che non ha mai fatto prima, tipo insidiare la mia pasta. Infatti mangia solo le sue cose e non si è mai dimostrata interessata a quello che sta nei nostri piatti.



A vederlo non sembra un granchè, ma per me questo dolce ha il sapore dell'infanzia. Si tratta del monte bianco, e ricordo che quando a casa mia lo facevano ero sempre contentissima perchè mi piaceva un sacco. Il problema è che bisogna lessare le castagne e pulirle a caldo. Ci provai una volta, credo vent'anni fa o giù di lì, ma la scocciatura fu tale che non ci riprovai più. Quest'anno però ho avuto un'idea geniale e ho usato le castagne secche; la mia ricetta poi, a differenza di quelle viste in rete, prevede l'uso del cioccolato fondente anzichè del cacao. Una delizia, insomma.


13 commenti:

  1. La mia ultima "escursione" fuori città è stata addirittura a Roma, però per motivi non esattamente di svago e, oltre tutto, in una giornata piovosa, quindi da dimenticare.
    Più che i dolci fatti in casa, io ho il ricordo d'infanzia delle lasagne fatte in casa. Aiutavo mia zia, ma solo per la parte finale (far passare l'impasto nei rulli a manovella che lo schiacciano e creano la sfoglia).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sempre stata golosa, e quando ero piccola i dolci "speciali" si facevano solo in certe occasioni... A proposito, bisogna che cerchi la ricetta della torta che mi facevano per il compleanno, magari provo a rifarla!

      Elimina
  2. Il dolce sembra una bomba di gusto, altro che.
    Mafalda è troppo simpatica.
    Ma a farmi impazzire sono le micro mutande cinesi delle tue bambole, sicuramente più sexy rispetto a quelle che indosso io. Ahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie bambole sono molto più eleganti di me in generale!! XD

      Elimina
  3. Bellissima, Mafalda. Io ho due gatte ormai anzianotte che hanno parecchi acciacchi (problemi alla tiroide, ai reni ecc.) ma a cui vogliamo un sacco di bene e che fanno un'ottima compagnia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia per fortuna al momento sta bene, considerato che ha 14 anni e non sono pochi. Quanti anni hanno le tue?

      Elimina
  4. Sono due gemelle nate da un'unica figliata nel 2007.

    RispondiElimina
  5. Ahahahah! Le mutande dai negozi cinesi sono una manna per realizzare roba per le Barbie! :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, senza i cinesi come faremmo? Alla fine ho trovato anche della carta adesiva economica adatta a sfondi o pavimenti per i diorama.

      Elimina
  6. Se presenti il dolce Monte Bianco, ovvio che la gatta se ne interesserà, al di là delle pennette! :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che lei è golosa davvero, le piace il pandoro, per dire...

      Elimina
  7. la gatta raggiunse i 18 anni in ottima salute e con gusti alimentari in continua evoluzione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quindi non è Alzheimer, è che ha voglia di cambiare.

      Elimina