sabato 6 giugno 2020

sartoria Guchi


La gavetta che mi sono auto-imposta sta portando i suoi frutti e gli ultimi vestiti che ho cucito per le Barbie finalmente mi soddisfano. C'è sempre qualcosa da perfezionare, o forse lo dico solo per via del mio problema cronico di voler fare cose impeccabili, il più delle volte senza riuscirci. Se non altro la maturità mi ha insegnato a moderare l'insoddisfazione; al mondo ci sarà sempre qualcuno che fa meglio di noi, l'importante è dare il massimo in modo da non avere nulla da rimproverarsi. E poi sbagliando s'impara, no? Al prossimo giro salirò di un altro gradino XD A parte che ho anche la tendenza a cercarmele... Infatti malgrado sia una principiante sono ricaduta nell'altro mio difetto, ovvero il voler declinare le cose a modo mio, per questo dopo la gavetta mi sono messa a modificare i cartamodelli a mio gusto. Modifiche piccole, a dire il vero, che però finora hanno funzionato.


La prima cosa della quale mi sono sentita del tutto soddisfatta è questa camicetta per Maddie, che non è altro che una rielaborazione del modello dello yukata realizzato come prototipo tempo fa. Di quello mi piaceva il collo, perciò ho voluto provare a farne uno simile.


Anche questa camicetta è frutto di una rielaborazione; per questo sono partita dal modello di un vestito. La tecnica per la finitura del collo e dei due lati che rimangono aperti (sono sul retro e non potete vederli) l'ho imparata grazie al sito del quale avevo parlato QUI.


Finalmente è arrivato anche il turno di Oscar, per il quale ho provato a fare una camicia con il colletto alla coreana, ma poichè non mi piaceva chiusa fino al collo l'ho lasciata aperta, che mi sembrava più figa. Si tratta di una variante di uno schema di ChellyWood.com. Anche le maniche rimboccate mi sembravano più fighe, ma in questo caso si è trattato di fare di necessità virtù: erano un po' troppo lunghe! 


Naturalmente ho fatto anche tutti i pantaloni; quelli però sono relativamente facili e gli aggiustamenti riguardano soprattutto le lunghezze, oltre alla scelta se chiudere con l'automatico o mettere l'elastico. Per esempio questi neri e gli altri azzurri sono lo stesso modello con lunghezze diverse. 


Un'altra cosa che ho fatto e che ho trovato facile e divertente sono i calzini. Su Youtube si trovano diversi tutorial che spiegano come; la cosa più semplice è riciclare dei vecchi calzini perchè così si può approfittare del bordo elasticizzato come ho fatto io.


C'è solo un problema: con le temperature in aumento temo che dovrò accantonare la sartoria per parecchio tempo. Anche molti anni fa, quando ricamavo a punto croce, col caldo non riuscivo a lavorare perchè avevo le mani perennemente sudate. Mi toccherà di fare come Hillary qui sopra, ovvero spalmarmi sulla chaise longue in attesa che passi.



Oppure potrei provare a fare altre cose, per esempio mobili e diorama. A proposito, forse dovrei fare una poltrona da abbinare al divano e separare questi due; Maddie ha cominciato ad allungare un po' troppo le mani!!

16 commenti:

  1. Ahahahahaha.... Maddie manolesta! xD

    A parte tutto sei bravissima!
    Hai fatto dei lavori splendidi... poi la sedia con i cuscini a fantasia di sushi.... fantastica!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sto cercando di fare le cose per bene, quindi procedo con calma e precisione, tanto mica mi corre dietro nessuno XD

      Elimina
  2. Appartenendo alla generazione dei maschietti che da piccolo ha giocato coi Big Jim, e avendo avuto una nonna e una zia che mi cucivano un sacco di vestitini per loro, posso affermare con cognizione di causa che sono di ottima fattura ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ho conservato dei vestiti che aveva fatto mia nonna? Lei faceva la camiciaia e quindi ho un paio di camicie coi colletti perfetti. Spero di riuscire a replicarli prima o poi.

      Elimina
  3. La camicia-kimono a quadri è bella, così come quella alla coreana... ma quanto è tamarro Oscar?? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non hai visto la versione con i capelli verdi fluerescenti...

      https://www.plasticallyperfect.com/home/barbie-playscale-made-to-move-ken-shorthair-oct-2019

      Elimina
  4. Questi vestiti sono bellissimi. Non dovresti essere così severa con te stessa.
    E Maddie dimostra che ormai il mondo va proprio al contrario.
    Una volta non erano gli uomini che allungavano le mani? Ahaha
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, però Oscar è timido!
      (lo so che adesso ti preoccuperai per la mia salute mentale, ma mi sto immaginando diversi caratteri per ogni bambola/bambolo XD)

      Elimina
  5. La camicetta di Maddie è bellissima, ma mi piacciono molto anche i calzettoni! Sei davvero brava! Ma Maddie è così intraprendente?
    Buon fine settimana :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, Maddie è un po' birichina XD
      Grazie e buon fine settimana anche a te!

      Elimina
  6. Io non so perché ma ho come l'impressione che la tua prossima mossa sia la creazione dei bottoni.

    RispondiElimina
  7. Che brava che sei a creare i vestiti per le Barbie! Io ho una collezione di Barbie tutte diverse e molto belle, che però non guardo più . Anche a me piace ricamare a punto croce, mi rilassa molto ma il mio problema sono gli occhi !! Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie! Eh, gli occhi infatti sono un problema anche per me, mi salvo perchè sono miope e questo compensa la presbiopia dell'età, tanto che non metto gli occhiali per lavorare da vicino perchè vedo meglio così.

      Elimina
  8. Guchi, ti superi ogni giorno! Ammirazione totale!!
    Besos, Chus :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chus! Mi fa piacere sentirti, spero che tu stia bene!

      Elimina