mercoledì 24 giugno 2020

Miyo - Un amore felino


Le temperature stanno salendo e, come accennavo l'altro giorno, questo significa che il mio cervello entra in una sorta di fase di stallo durante la quale non riesco a impegnarmi in letture e visioni serie (oddio, detta così sembra che normalmente sia una fine intellettuale, e invece no!). Comunque sia, anche con il caldo resto una gattara, quindi ho felicemente coniugato la ricerca di prodotti leggeri con il mio amore per i gatti guardando questo anime il cui titolo originale è 泣きたい私は猫をかぶる nakitai watashi wa neko o kaburu  (qualcosa come voglio piangere, indosso un gatto – nel senso che la protagonista indossa una maschera da gatto e in gatto si trasforma). Difatti la giovane Miyo – soprannominata Muge – a un matsuri ha incontrato uno strano personaggio, un gatto parlante, che le ha dato una maschera; ogni volta che la indossa, si trasforma in una bella gattina e può restare insieme a Hinode, il compagno di classe del quale è innamorato e che, ovviamente, non ricambia i suoi sentimenti. Muge soffre anche per l'abbandono della madre e per il fatto che il padre ha una nuova compagna, e in effetti sembra sia davvero felice solo quando è un gatto. Intanto lo strano personaggio torna a trovarla e insiste che rinunci a tornare umana; in un momento di sconforto in seguito a uno spiacevole episodio a scuola, Muge accetta. Tutti credono che sia scappata di casa; quando però lei decide di tornare, scopre che qualcun altro ha preso il suo posto e indossa la sua faccia. Chi sarà mai? E, soprattutto, come riuscirà Muge a tornare umana? Leggevo che questo film ha saltato la normale distribuzione nelle sale prevista per inizio giugno causa pandemia, ed è quindi sbarcato direttamente su Netflix. E' una storia agrodolce, perchè dietro la vicenda surreale si celano le difficoltà dei giovani protagonisti; si potrebbe dire, in un certo senso, che è una storia di formazione, o perlomeno di crescita. A dare voce a Muge è la brava Shida Mirai.

10 commenti:

  1. Cavolo, da amante dei gatti, me lo vedrò!
    Mi piace che sia una storia agrodolce... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sai, spesso questi anime sono più profondi di quello che sembrano, c'è sempre qualche storia di sofferenza sotto.

      Elimina
  2. L'ho visto di recente! Molto carino.
    Ho adorato Muge sia come gatto che come umana.. mi è piaciuta così scapigliata e disordinata nell'aspetto. :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un bel personaggio, disegnao bene. Mi faceva morire dal ridere col suo essere così goffa.

      Elimina
  3. Ciao Buongiorno come stai? Accetti uno seguendo il blog dell'altro? Possiamo essere amici (non c'è distanza per l'amicizia) e collaborare con i nostri blog. https://viagenspelobrasilerio.blogspot.com/?m=1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luiz, ti ringrazio per l'offerta, ma il mio è solo un piccolo blog personale e non sono interessata a incrementare il numero dei lettori.

      Elimina
  4. Visto anche io appena è uscito doppiato in Italiano; carino ma... Muge mi è sembrata un po' sopra le righe, molto meglio da gatta.

    RispondiElimina