lunedì 10 febbraio 2020

due piccioni con una fava


Sabato ho avuto una giornata intensa perchè è capitata la coincidenza di dover fare ben due cose in quel di Bologna. Che poi "dovere" non è la parola giusta, visto che me le sono scelte al fine di divertirmi. La giornata è cominciata con la visita al Nerd Show, manifestazione alla quale non avevo mai partecipato. Quando sono arrivata alla fiera c'era una notevole fila alla biglietteria, però io avevo acquistato il biglietto online e quindi sono entrata subito, cosa che mi ha permesso di iniziare la visita dei padiglioni in tutta calma.


Mi sono divertita molto ad ammirare i lavori fatti con le costruzioni Lego; purtroppo non avevo con me la macchina fotografica e con il telefonino non riesco a rendere la bellezza e la complessità delle cose che ho visto.


Il Nerd Show ha gli elementi tipici di una classica fiera del fumetto, quindi venditori di fumetti, videogiochi, gadgets vari, eccetera. Io però mi ero già spesa tutta la paghetta lo scorso novembre a Lucca e quindi più che altro sono andata in giro a curiosare.


Mi è sembrata ben nutrita la presenza di illustratori, per non dire che erano anche molto più a portata di mano che a Lucca, dove a volte tocca di sgomitare ferocemente per potersi anche solo avvicinare a uno stand.

vuoi che non approfitti dello stand di Zakurafood per assaggiare qualche dolce giapponese?

Ho anche avuto la gradita sorpresa di incontrare nuovamente la brava a simpatica Linda Lercari, del cui libro Kaijin avevo parlato QUI. Con Linda ho fatto due chiacchiere e ho acquistato un altro suo lavoro del quale parlerò in seguito.


Esauriti gli stand e saziato lo stomaco, mancavano ancora due ore abbondanti al mio impegno successivo e quindi mi sono recata al palco degli spettacoli per vedere che cosa passava il convento. Sono riuscita a sentire la parte finale del concerto dei Cartoni Adirati, gruppo che credo sia di recente formazione e che propone sigle di cartoni in versione punk rock. Tra quelle che ho sentito c'era la mitica Daitarn 3.


Ho invece sentito per intero l'intervista ad Andrea Lorenzon, l'autore del canale youtube Cartoni Morti. Confesso che non seguo questo canale, anche se il figlio piccolo a volte mi ha fatto vedere alcuni dei suoi video. Lorenzon mi è sembrato una testa pensante e il suo discorso sulle scimmie che lanciano noccioline mi ha fatto ridere; devo tenermelo a mente nel caso mi dovessi mai trovare qualche troll sul blog ^___^

con fogli e spugnette a portata di mano per il laboratorio di Muciaccia

Dopo di lui doveva esserci Giovanni Muciaccia, mitico conduttore di Art Attack, ma purtroppo era molto in ritardo e io dovevo andare, quindi sono riuscita ad assistere solo alla distribuzione di carta, tempere e spugnette per il laboratorio che sarebbe seguito.


Il mio impegno successivo era dietro l'angolo, infatti non ho fatto altro che uscire dalla fiera e fare due passi per entrare al Teatro  EuropAuditorium ed assistere al musical The Full Monty. Si tratta della versione italiana del musical tratto dall'omonimo film; lo vidi alla sua uscita e ricordo che mi piacque molto. Tra l'altro fu il film che regalò popolarità a Robert Carlyle, fino ad allora relativamente poco noto. Anche questo musical è stato molto divertente, abbiamo riso un sacco e sulla scena dello strip-tease finale il pubblico si è immedesimato al punto da fare un tifo da stadio. Devo dire che sono contenta di aver deciso di darmi al musical, l'esperienza è certamente da ripetere.

immagine elaborata per motivi di privacy

Il viaggio di ritorno l'ho fatto in compagnia di Daenerys e John ^__^

6 commenti:

  1. Non è il mio genere. Avrei apprezzato solo Giovanni Muciaccia che, però, ti sei persa.
    Comunque moltissimi amici blogger si sarebbero sentiti praticamente in Paradiso, partecipando a questo evento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non ti dico quanto mi è scocciato! Con i miei figli lo guardavamo sempre in TV.

      Elimina
  2. Un sabato con i fiocchi! È da tanto che non vado a qualche manifestazione/fiera di fumetto. :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di solito vado a Lucca, però da quest'anno volevo provare a diversificare.

      Elimina
  3. Cavolo, peccato esserti persa Giovannino!! **
    Però dai, penso sia stata una bella giornata, quella alla fiera nerd, hai beccato anche qualche show interessante!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che ci tornerò anche il prossimo anno, è un bell'evento.

      Elimina