lunedì 30 dicembre 2019

pomeriggio di meraviglie


Un paio di giorni fa siamo stati con una coppia di amici a Portico di Romagna, paese sugli Appennini che dalle nostre parti è noto perchè in occasione delle Feste le vie del centro si riempiono di presepi. Si tratta di un borgo che appare congelato nel tempo, con un bel ponte a schiena d'asino sul fiume Tramazzo e una torre che un tempo era parte del castello. La cornice delle vie su cui si affacciano le vecchie case di pietra si presta a questa esibizione di natività che, anche se non sempre brillano per originalità, con il buio diventano particolarmente suggestive.








i gatti di Portico devono essere particolarmente educati; ho trovato miracoloso
che i presepi fossero tutti intatti, sarebbe nella natura felina saltarci nel mezzo XD

Le sorprese non sono finite qui, perchè ad un certo punto ci siamo trovati davanti a quello che da principio non si capiva se fosse una libreria o una biblioteca. Nessuna delle due: la famiglia che gestisce il vicino albergo-ristorante ha rilevato un esercizio commerciale abbandonato e vi ha trasferito libri raccattati in giro o donati, creando così una biblioteca di book-crossing che è anche luogo di lettura, essendovi presenti all'interno sedie e un divano. Dei libri si può disporre liberamente, in cambio se ne possono lasciare altri oppure fare un'offerta; è ciò che abbiamo fatto noi, visto che non sapendo della cosa non siamo certo andati via di casa con dei libri da lasciare, ma ci siamo ripromessi di rimediare in futuro.







E niente, siamo ripartiti estremamente soddisfatti e sorridenti.



Nessun commento:

Posta un commento