martedì 1 gennaio 2019

2018-2019


Sono ancora sbalordita dal fatto che, una volta tanto, le cose siano andate secondo i miei piani. Mi riferisco al restauro della vecchia casa. In effetti non è stato finito tutto per la fine dell'anno, ma la conclusione dei lavori non è troppo lontana e siamo anche già stati a fare un giro preliminare all'Ikea. Il figlio grande, diventato lavoratore, scalpita per trasferirsi; il figlio piccolo, diventato milanese, non si sa bene come intenda gestire il suo appartamento. Per quanto mi riguarda, il mio spazio è già in via di sistemazione e, piano piano, riuscirò a portare a termine anche il riordino generale rimandato a suo tempo per motivi di tempo, roba che farò impallidire Marie Kondo o quasi. Veramente non si tratta di disfarsi di tutto, ma certamente è richiesto un accurato ragionamento su cosa tenere, cosa buttare, cosa portare al mercatino e cosa regalare in beneficenza. Come già detto, per fortuna non vado di fretta, anche perchè a dettare legge è il mal di schiena, ma già avere sotto mano una poltrona comoda dove riposare all'occorrenza non è male (prima non potevo farlo). Manca l'inaugurazione ufficiale (più che altro perchè mancano ancora un paio di cose essenziali), ma arriveremo anche a quella. Si può quindi dire che il 2019 sarà il proseguimento del 2018 per quanto riguarda il progetto casa, ma sarà l'anno X per quanto riguarda Guchi. L'idea sarebbe di passare alla versione 3.0, ma non mi è ancora chiaro come riuscirci; diciamo che ho intenzione di cominciare a lavorarci. Concludo augurando Buon Anno a voi che mi leggete, e che sia un anno in cui anche i vostri progetti - se ne avete - potranno concretizzarsi.

Nessun commento:

Posta un commento