venerdì 2 novembre 2018

un mese in quattro foto: ottobre


Quando ero più giovane col marito andavamo spesso ai concerti di musica classica. Forse spesso non è proprio il termine più adatto, ma insomma, ci andavamo. Poi lui ha continuato e io no. Comunque la prima domenica d'ottobre, giornata di ingresso libero ai musei, siamo stati a Palazzo Milzetti e abbiamo assistito ad un concerto per pianoforte e violino che prevedeva Mozart, Beethoven, Debussy e un autore locale. Bravissimi gli interpreti e stranamente non mi è nemmeno calata la palpebra più di tanto.



Una casa abbandonata in collina. Non si poteva entrare perchè la porta era chiusa e alle finestre c'erano le sbarre, però si poteva sbirciare perchè i vetri erano rotti. Domandona: ma l'IMU la pago solo io? Perchè non capisco il motivo di lasciare delle case a marcire così, piuttosto demoliscile... o no?



Alla Sagra dei Frutti Dimenticati di Casola Valsenio c'era un tizio vestito da francescano che andava in giro con un carretto pieno di animali; altri animali ronzavano attorno. Avrei voluto fotografarlo, ma era perennemente circondato di bambini e di genitori che facevo foto ai pargoli con gli animali. Insomma, mi è riuscita solo una delle caprette.


Questo è uno scorcio delle scale di servizio di Villa Albergati; si tratta di una struttura autoreggente costruita in modo che chi sale e chi scende non s'incontri. Peccato che ce le hanno fatte solo sbrirciare dal basso, mi sarebbe piaciuto salirci!

2 commenti:

  1. ecco! pensavo che fosse una proposta del tuo interior designer e invece è una casa abbandonata :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che alla fine ci andranno ad abitare dei ventenni, spero non me la riducano così sul serio XD

      Elimina