domenica 2 settembre 2018

un mese in quattro foto: agosto


Non so se è a causa del periodo particolare che sto attraversando, ma negli ultimi tre mesi sto ascoltando quasi esclusivamente le mie canzoni preferite degli anni Ottanta. Me le sono scaricate sul cellulare e, per esempio, le sento in cuffia la notte quando ho le crisi di insonnia o il pomeriggio quando mi viene di conseguenza sonno e mi stendo un po' sul letto. Per sentirle meglio quando faccio altre cose, tipo cucinare o stirare, mi sono comprata questo amplificatore che funziona col bluetooth. Il tutto è talmente piccolo che è facilmente trasportabile; prevedo che lo userò parecchio anche tra qualche mese, quando dovrò riprendere l'opera di cernita e riordino nella vecchia casa.



La vigilia di Ferragosto, durante un temporale (inutile, perchè ha rinfrescato un po' giusto il giorno dopo) un fulmine è caduto a pochi metri da casa mia stroncando la cima di un albero. Ero al computer e il risultato è stato che mi si è bruciato il modem. Fra una cosa e l'altra, sono rimasta senza telefono e senza connessione per quasi una settimana, ma siccome sono un'asociale non me ne sono quasi accorta XD



In famiglia ci stiamo chiedendo che cosa sono questi affari che un vicino ha prima lavato e poi appeso ad asciugare sul balcone. Sembrano degli acchiappasogni giganteschi. In effetti lui è molto in sovrappeso, forse lo sono anche i sogni che fa. 


Mafalda sarebbe il mio soggetto preferito, se solo collaborasse. Il più delle volte, quando tento di fotografarla, o mi viene incontro e quindi non riesco a scattare, o mi ignora platealmente e non guarda l'obiettivo. Per fortuna capitano anche le volte in cui invece collabora.

2 commenti: