giovedì 6 settembre 2018

Riverdale


E' dai tempi di Peyton Place che tutti sanno che le tranquille cittadine di provincia nascondono in realtà tutta una serie di scabrosi segreti. Riverdale non fa eccezione. A scoperchiare il vaso di Pandora è la sparizione, che poi si rivela omicidio, di un ricco e popolare adolescente. Chi sarà stato ad ucciderlo e perchè? A cercare di scoprirlo sono alcuni suoi coetanei più o meno coinvolti con lui. Riverdale è tratto da un fumetto e, se vogliamo, tutti i suoi personaggi sono leggermente eccessivi, proprio come personaggi di carta. Che l'effetto sia voluto o no, l'ho apprezzato. Poi ci sarebbe da discutere sul livello di maturità dei diciassettenni americani; a quella età i miei figli erano dei patatoni a confronto. Ma vabbè, siamo nel mondo della fantasia. Comunque sia, questa serie mi ha molto divertito e attendo la seconda. Che frustrazione però! Per molto tempo ho visto serie complete, adesso sto vedendo delle produzioni molto recenti che quindi sono ancora in corso e così non so mai come vanno a finire...

Nessun commento:

Posta un commento