martedì 17 novembre 2015

il pippone


Sono convinta che al mondo ci sia troppa gente che si prende troppo sul serio, e molte di queste persone fotografano. O meglio, sono photographers. E qui stenderei un velo pietoso, anche perchè servirebbe una lunga spiegazione che non mi va di fare, basti dire che io fotografo da una vita, ma non mi definirei mai photographer. Orbene, succede che nella galleria d'arte comunale della mia città ci sia una mostra fotografica. L'autore è un tizio che avevo incrociato anni fa e che, a dire il vero, mi aveva lasciato una buona impressione. Nelle sue foto infatti i protagonisti erano dei semplici giocattoli di plastica e spesso le sue immagini erano ricche di umorismo e di ironia. Con queste premesse, sono andata a vedere questa mostra piena di aspettative. Ora, premesso che le foto di per sè sono anche belle, anche se manca appunto l'aspetto umoristico di quelle viste anni fa, la cosa che mi ha fatto cadere le braccia (per non dire le palle) è stato il pippone di introduzione alla mostra. Hanno scritto una roba che gronda pseudo-intellettualismo ogni 3 x 2, una cosa che, dopo che l'hai letta, ti dici "urca, chissà che fotografie cazzute che sto per vedere", dopodichè ti ritrovi a guardare una biglia blu a lato della strada. Insomma, per come la vedo io, il tizio e il suo compare (a questo giro viene citato un altro personaggio tra gli autori, che però non ha fotografato, bensì ha costruito alcuni giocattoli di legno che appaiono nelle foto), non so se essendoci o facendoci, si sono dati un gran peso con risultati non dico ridicoli ma quasi, nel senso che, se non avessero messo quel pippone introduttivo, uno si sarebbe goduto le foto, le avrebbe apprezzate o no a seconda dei propri gusti e morta lì, invece hanno voluto fare gli intellettualoni e mi pare che i contenuti proprio non ci siano. Per come la vedo io, almeno. Credo che il mio problema sia che sono una persona semplice; quando fotografo uso l'istinto più che la ragione, perfino nei casi in cui può sembrare che abbia costruito molto l'immagine. Questo è anche uno dei motivi per cui, se dovessi fare una mostra di foto mie, il pippone sarebbe assente. Purtroppo invece fa parte del mondo contemporaneo suonarsela e cantarsela da soli, cosa che comunque spesso paga. Di certo restare ferma e zitta come faccio io non porta da nessuna parte. Ma tanto io non sono una photographer XD

Il bello di avere un blog che non legge nessuno è anche quello di esprimere con più libertà le mie opnioni, perchè tanto i diretti interessati non le leggeranno mai XD

2 commenti:

  1. Se uno poi pensa che Cartier-Bresson disse che la fotografie non era un arte ma solo il trovarsi al momento giusto nel luogo giusto e tanti altri della fotografia mondiale erano e sono di questa opinione, si rende conto quanto sia fondamentale non prendersi sul serio per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo pare che l'umiltà appartenga ai grandi piuttosto che ai fotografi della domenica XD

      Elimina