giovedì 23 gennaio 2020

Giri / Haji - Dovere / Vergogna


Lo confesso, sono un po' giappominchia e quando su Netflix mi capita davanti un trailer con gli occhi a mandorla il mio interesse si desta immediatamente. In questo caso però è saltato fuori che si tratta di una serie inglese, ambientata tra Tokyo e Londra e interpretata da attori giapponesi e inglesi. Poco male, le serie inglesi mi piacciono e ogni mio dubbio residuo è stato fugato fin dalla prima puntata in quanto il livello di giapponesità è elevato; si vede che lo sceneggiatore sapeva il fatto suo. La trama è presto detta: Mori Kenzo, detective giapponese, viene spedito a Londra per indagare ufficiosamente e ritrovare il fratello Yuto da tutti creduto morto. In realtà Yuto è vivo e vegeto ed ha appena accoppato il nipote di un capo della yakuza con la katana appartenente al capo di un clan rivale, Fukuhara. A Tokyo scoppia la guerra tra bande, motivo per cui è imperativo che Kenzo trovi Yuto e lo riporti indietro per scagionare Fukuhara. Si dà però il caso che Fukuhara sia l'ex capo di Yuto e che egli si sia finto morto proprio per non finire realmente stecchito per suo ordine. Potrei dire altro della trama, ma preferisco fermarmi perchè non vorrei spoilerare. Quello che posso dire è che questa serie è veramente bella; non lo dico solo perchè sono di parte. Al di là della trama quasi noir, c'è una serie di personaggi molto ben caratterizzati le cui relazioni sono mostrate con dolente chiarezza. C'è il rapporto che lega Kenzo e Yuto, fatto sì di grande affetto ma anche di una certa avversità; c'è Taki, la figlia adolescente di Kenzo che lo raggiunge a Londra e può finalmente vivere in maniera molto più libera che a casa; c'è lo scricchiolante matrimonio di Kenzo messo ancora più in crisi dalla conoscenza della detective Sarah, eccetera. E' una serie che ha molta profondità e quindi mi ha soddisfatto a diversi livelli, e non è cosa da poco. Nei panni di Yuto ho ritrovato con piacere Kubozuka Yôsuke che ricordavo dai tempi del live-action di GTO (quello del 1998), mentre Hira Takehiro è Kenzo, Motoki Masahiro è Fukuhara e Morikawa Aoi è Taki.

9 commenti:

  1. ne sto seguendo talmente tante che non ce la posso fare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Problema comune, il fatto è che ce ne sono davvero troppe di serie TV.

      Elimina
  2. wow grazie...me la segno!!!! Cmq è vero, come dice anche Ernest, ci sono troppe serie tv in giro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti sto cercando di disintossicarmi, l'anno scorso sono stata troppo tempo su Netflix, quest'anno voglio dedicare il mio tempo libero anche ad altro XD

      Elimina
  3. Ho serie in lista su Netflix come se non ci fosse domani.. hahahaha.
    Non ricordo se c'è anche questa ma essendo anche io tendente al Giappone, mi viene naturale adocchiarle per prime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho in lista praticamente tutti gli anime che passa Netflix XD

      Elimina
  4. Non la conosco: ma quindi è una sorta di storia di criminalità?
    Interessante lo scambio Londra-Tokyo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è una guerra tra bande criminali ma con in più un tocco di vendetta personale.

      Elimina
    2. Good :)
      Potrebbe piacermi!

      Moz-

      Elimina