sabato 9 giugno 2018

let me show you the world in my eyes_2

Sigtuna (Svezia) 2016

Non ricordo quando ho cominciato a fotografare le persone di spalle. Probabilmente è cominciato tutto in modo casuale, diventando via via un processo consapevole. Ho detto ancora che mi piacerebbe fotografare di più le persone, ma la mia timidezza mi impedisce di piantare l'obiettivo in faccia agli sconosciuti per strada come fanno molti (a meno che non ci siano delle condizioni particolari) e anche la volta che un'amica si è prestata a farmi da modella le cose non sono andate come speravo. Ovvero: le foto sono venute bene anche perchè lei è fotogenica, è stata proprio la situazione a non entusiasmarmi. In quell'occasione ho scoperto che preferisco fotografare le persone nella loro spontaneità anzichè quando si mettono in posa. A proposito di persone riprese di schiena, mi viene in mente un dorama giapponese visto anni fa che si concludeva proprio con una foto di questo tipo: chi la scattava affermava che per lui si trattava come di voler proteggere quella persona, osservandola da lontano. Quella però era una storia d'amore che finiva con lei che sposava un altro e quindi non è certo il mio caso! Per quanto mi riguarda, credo che ci siano in gioco due fattori; il primo è quello che spesso un'inquadratura mi piace di più se c'è un elemento umano (e di questo ne riparlerò) e il secondo è una sorta di vocazione ad un voyeurismo di tipo innocente, il gusto di osservare gli altri senza essere vista. La nostra maschera è diversa quando non ci sentiamo osservati; nel caso di persone sedute, c'è una rilassatezza e un abbandono che mi piacciono perchè mi trasmettono una sensazione di tranquillità. Riguardando quelle immagini ne sono come contagiata; guardo nella loro stessa direzione, rivedendo quel panorama che mi ha colpito, ed è un po' come se su quella panchina ci fossi io.

5 commenti:

  1. che poi adesso con la nuova questione privacy anche se uno ha velleità fotografiche gliele fanno passare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E in effetti questo è un punto a favore del fotografare le persone di spalle XD

      Elimina
  2. Questa foto di spalle e' bella, ha una patina sottile di malinconia
    (sono patito di laghi, mi puoi dire che scorcio e' questo?)
    massimolegnani
    (orearovescio.wp)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlo, si tratta del lago Mälaren, vicino a Stoccolma.

      Elimina
  3. Grazie (e vedo ora che c'era la didascalia sotto la foto!)

    RispondiElimina