mercoledì 3 gennaio 2018

il perenne stand-by


Sottotitolo:
Va sempre tutto bene, va sempre tutto male.

Stavo pensando che l'anno appena trascorso è stato tutto sommato positivo - perlomeno non è stato troppo nocivo - ma come sempre l'impressione è che lo abbia passato ammazzando il tempo, sempre in attesa della conclusione di certe vicissitudini e della realizzazione di altre cose. Purtroppo non ho voce in capitolo sulle prime e i miei margini di manovra sulle seconde sono limitati dall'esito delle prime. Almeno per una cosa speravo che nel 2017 si sarebbe vista la conclusione, ma come al solito i miei progetti si sono miseramente infranti sugli scogli di questa realtà. In fondo non mi sembra di chiedere molto dalla vita; so bene che sarebbe stupido sperare che vada sempre tutto bene perchè non è così che funziona, ma premesso appunto che possano capitarci sia cose belle che cose brutte, vorrei almeno mettere alcuni punti fissi perchè continuando così resto perennemente ancorata a problemi che mi trascino da anni. Insomma, vorrei poter guardare avanti e basta, che tanto di rogne me ne capiteranno di certo anche di nuove, almeno seppelliamo le vecchie...

Nessun commento:

Posta un commento