lunedì 1 gennaio 2018

i propositi per l'anno nuovo (leggasi: le pie illusioni)


Non so voi, ma a me un anno nuovo fresco fresco, ancora tutto da usare, mette sempre addosso una bella sensazione. E' importante assaporarlo al meglio fin dall'inizio. Per esempio, visto che a San Silvestro non faccio bagordi e arrivo a stento al brindisi di mezzanotte - giusto perchè il marito ci tiene - a Capodanno mi sveglio relativamente presto e mi godo il silenzio. Tutti sono ancora in preda a vari stadi di coma etilico o semplicemente tra le braccia di Morfeo, e la cosa che più di tutte si nota è l'assenza del fruscio delle auto sulla strada. Perciò apro la finestra o esco sul balcone e rimango lì qualche minuto, godendomi l'aria fresca e la quiete. Lo stesso risultato si ottiene anche la mattina di Natale, altra occasione che non mi faccio mai sfuggire. Insomma, quest'atmosfera bucolica oltre a farmi sentire bene, mi fa anche venire voglia di fare la brava, e così il mio cervello comincia a partorire la solita lista: andare a camminare, mettermi in dieta, fare gli esercizi per la schiena, ricominciare a studiare giapponese... Generalmente il tutto dura da due settimane a due mesi, prima che la pigrizia abbia il sopravvento. So molto bene che quest'anno non farà eccezione, eppure non riesco a evitare di formulare tutti questi propositi, è qualcosa di più forte di me.

4 commenti:

  1. un primo d'anno di lunedì non può che portare buoni propositi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se io con tutte queste feste non so più che giorno è!! XD

      Elimina
  2. Brava che continui a formularli! Ormai non ci penso nemmeno più ai Buoni Propositi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà volevo fare una lista di propositi diversi, però mi sono resa conto che stavo partendo per la tangente e ho preferito restare sul classico, per così dire XD

      Elimina