sabato 18 novembre 2017

Intima apparenza - Edith Pearlman


Tenderfoot era un salone da pedicure sulla Main vicino a Channing Street. Due sedie reclinabili - di solito una occupata - si affacciavano sulla strada da una grande vetrata. Soli con Paige i clienti si confessavano in pubblico, chiunque poteva vederli e nessuno sentirli a parte lei.

Chi ha scritto che la Pearlman è una visionaria ha omesso di aggiungere che fa diventare visionari anche i propri lettori. Questa raccolta di racconti ha infatti il grande pregio di dipingere tutta una serie di personaggi e renderceli vivi, così che ci sembra di osservarli coi nostri stessi occhi. L'autrice vuole scavare nei fondo dei cuori, scrutare negli animi, e così spesso tira fuori quelle cose che ciascuno di noi conserva solo per sè, il non detto che non volemmo fosse mai rivelato. Il tutto viene fatto però con grande delicatezza, come se la Pearlman stesse sbirciando da dietro le tende. Una lettura veramente profonda e interessante.


Nessun commento:

Posta un commento