martedì 28 novembre 2017

Il cuore degli uomini - Nickolas Butler


Il Trombettiere non ha bisogno della sveglia. Nell'oscurità intima della tenda che puzza di vecchio, le sue mani vanno in cerca dei fiammiferi, grattano la punta sulfurea azzurra contro la scatola, il fiammifero si accende e brucia, e finalmente appare la luce dorata di una lanterna al cherosene; lo stoppino arde come un polmone in fiamme.


Il cuore degli uomini è difficile da prevedere, ma essenzialmente è la solita discriminante fra buoni e cattivi. C'è chi non si incattivisce malgrado il bullismo subito e la perdita di fiducia nel genere umano, c'è chi appare come uno stimato professionista ed è invece uno stupratore seriale. Comunque più che di bianco e di nero a me pare che qui si parli di grigio: nessuno è completamente innocente. Diviso in tre parti che coprono quasi sessant'anni, il romanzo sembra mostrarci che in fondo è sempre la stessa storia. Un bel libro che malgrado quella punta di cinismo non mi ha lasciato l'amaro in bocca, forse perchè so già che il mondo va male.

Nessun commento:

Posta un commento