domenica 20 agosto 2017

Vertigo - Ahmed Mourad


All'ingresso della sala ricevimenti il frastuono del corteo nuziale annunciava la caduta di una nuova vittima. Il suo nome figurava, insieme a quello della sposa, su una targhetta dorata davanti alla porta: CONGRATULAZIONI KHALED E NANCY.


Spacciato come il thriller best seller del mondo arabo, secondo me di thriller c'è giusto un terzo della storia, che vuole piuttosto essere una denuncia della corruzione e dell'ipocrisia dei ricchi e dei potenti in quel de Il Cairo. Tra la premessa (un fotografo riprende di nascosto un'esecuzione che viene fatta passare come un litigio per colpa di una donna) e la conclusione (lo stesso fotografo si allea con un giornalista scomodo per pubblicare diverse foto compromettenti) c'è infatti la lunga descrizione di tutti i ricconi che gravitano intorno a un locale in cui si pratica la prostituzione. Il libro mi è piaciuto, anche se ho apprezzato di più la parte thriller.

Nessun commento:

Posta un commento