lunedì 14 agosto 2017

Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali


E' già da alcuni anni che Tim Burton non è più Tim Burton, e tuttavia continuo ad andare a vedere i suoi film anche se so già che mancherà quel tocco speciale che mi aveva fatto amare i più vecchi, quelli in cui quel misto di humour nero ed eccentricità era una certezza. Questo suo ultimo lavoro è tratto da un libro che non ho letto e quindi non so quanto sia fedele all'originale; vi si narra di un ragazzino il cui nonno gli ha infarcito l'infanzia di racconti fantastici. La domanda è: sono solo invenzioni oppure è tutto vero? Ovviamente lo è, come il ragazzino scoprirà durante un viaggio in Galles durante il quale troverà il tempo di innamorarsi di una ragazza speciale mentre cerca di sconfiggere i mostri pronti a papparsi lei e i suoi compagni. Il film mi è parso un compito ben eseguito, con tutti gli effetti speciali al posto giusto ma privo di particolari sussulti, un po' come gli mancasse l'anima, insomma. Continuo dunque a ripiangere il Tim Burton di quando era Tim Burton.

2 commenti:

  1. Hai fatto un analisi perfetta, anche io quando l'ho visto ho pensato la stessa cosa, mi piace è come un piatto molto buono ma uno sente che manca qualcosa, quella spezia che lo avrebbe reso indimenticabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un peccato che si sia persa quella spezia...

      Elimina