domenica 18 giugno 2017

L'albero delle lattine - Anne Tyler


Dopo il funerale James tornò dritto a casa da suo fratello. Lasciò il signor Pike e la moglie su quella collina battuta dal vento con il figlio che camminava in tondo, e l'unica a vederlo andar via fu Joan, che gli lanciò un'occhiata, ma non disse nulla.


Anne Tyler ha un tocco delicato che mi piace. Lo ritrovo anche in questo romanzo, che descrive i cambiamenti portati dalla morte di una bambina di sei anni nelle persone che la conoscevano. Quello più grande lo subisce il fratello maggiore, che da centro dell'attenzione della madre diventa trasparente, in quanto la donna è resa apatica dal dolore. Anche la cugina che abita con la famiglia si trova a ripensare alla sua situazione di ospite, con una storia d'amore che non procede di un millimetro da tre anni. Alla fine però le cose torneranno alla normalità. In genere evito di leggere romanzi che parlano di lutto ed elaborazione dello stesso, questo l'ho preso per via che mi piace l'autrice, senza leggere la trama. Per fortuna non è risultato lacrimoso come temevo.

Nessun commento:

Posta un commento