venerdì 31 marzo 2017

marzo pidocchioso


L'aggettivo del titolo si riferisce al mio umore, in quanto il mese di per sè non lo sarebbe stato pidocchioso, visto che ho pur fatto le mie gite e ho incontrato persone piacevoli a cui voglio bene, ma tutti conoscono la teoria del bicchiere mezzo vuoto/mezzo pieno: la quantità dell'acqua è la stessa, la percezione cambia. Così, essendo stata scoglionata per quasi tutto il mese, ho apprezzato meno del solito le cose. Ammetto comunque di aver passato una bella giornata a Milano: bella non solo per il tempo e per le cose viste, ma soprattutto per la compagnia di due amici ai quali sono molto affezionata. 


Il cattivo umore non mi ha nemmeno impedito di sganasciarmi dalle risate allo spassoso spettacolo di marionette ad opera della compagnia Karromato di Praga. Non solo marionette, ma anche ombre cinesi; piene di umorismo le scene con le prime, delicate e poetiche le seconde. Sono anche riuscita a tornare al mare; ho scelto nuovamente Gabicce, e almeno per quel pomeriggio ho dimenticato le rogne. La spiaggia era ancora piacevolmente deserta, ma i giorni si sono allungati troppo e l'insieme sta perdendo la sua aria malinconica.



Ero indecisa se andare a vedere la mostra 10 Years Old a Modena in quanto si trattava del riassunto delle puntate precedenti; vado spesso a Modena per le mostre fotografiche e quindi pensavo di avere già visto la maggior parte delle opere esposte. Tuttavia, siccome era pronta una partita di rullini che avevo mandato a sviluppare, anzichè farmeli spedire ho deciso di farmi una breve gita. Alla fine la mostra meritava, sia perchè diverse cose mi erano evidentemente sfuggite, sia perchè fa comunque piacere rivedere le cose belle. Già che c'ero, ho fatto anche sosta alla gelateria Pomposa che ormai è diventata una meta fissa, visto quanto sono deliziosi i suoi gelati.



In occasione delle Giornate del FAI il marito mi ha portato a Fognano all'istituto Emiliani, la cui più notevole particolarità è la suora che si sposta in monopattino e che da sola valeva la visita. Anche tutto il resto però è stato sbalorditivo per via delle dimensioni; si vede che avevano spazio da vendere! Avessero costruito i cinesi, ci avrebbero fatto una città di ventimila abitanti, altro che i 180 posti letti attualmente disponibili XD 



L'ultima gita del mese è stata una scappata di un pomeriggio a Santarcangelo di Romagna, dove ho inutilmente cercato di produrre qualcosa in vista della Roid Week che si avvicina. Anche se fotograficamente è stato un mezzo fallimento, visto che pure quel giorno ero abbastanza agitata, ho constatato di nuovo quanto sia terapeutico allontanarsi da casa e dall'arterio.

2 commenti:

  1. potrebbe essere che aprile scorra via liscio liscio... come una suora sul monopattino verrebbe da dire.

    Ps ma poi sta faccende delle palme in duomo, quanto l'hanno gonfiata? a mio parere ci stanno benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non dispiacciono per niente le palme milanesi... Che ci vuoi fare, certa gente parla giusto perchè ha la bocca XD

      Elimina