lunedì 13 marzo 2017

generi di conforto



Non capisco bene perchè in questo periodo va così; forse sono stata troppo brava nei primi due mesi dell'anno, forse non ho ancora metabolizzato l'ennesima cattiva notizia, forse è colpa della sensazione che, per quanti sforzi io faccia, le cose restano invariate. Fatto sta che ultimamente non sto affatto facendo la brava. Cammino molto meno, ho voglia di mangiare schifezze, mi dedico ad un ozio accanito e guardo film che so già che mi faranno piangere come una fontana. Malgrado ciò non ritengo che ci sia troppo da preoccuparsi: il malumore prima o poi mi passa e ho fatto una dieta talmente sana negli ultimi due anni che qualche stecca di cioccolata non porterà grossi danni. Ricomincerò anche a camminare, se non altro perchè l'ozio alla lunga mi annoia. Quindi per un po' mi concedo ancora ai miei generi di conforto, in attesa che il mio umore torni abbastanza buono da farmi accontentare di un piatto di insalata.

2 commenti:

  1. una bilanciata dieta di schifezze è la cosa migliora da farsi in attesa della primavera. ma soprattutto cos'è quella roba verde? cioccolato al wasabi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kitkat al tè verde. Troppo buono, ho finito l'ultimo pacchetto e tornerei in Giappone solo per quello XD

      Elimina