domenica 11 dicembre 2016

animali fantastici e dove trovarli


Ero molto curiosa di vedere questo film, anche se non mi definirei una Potteriana accanita, nel senso che ho letto e visto tutti i libri/film della sagra di Harry Potter e mi sono pure piaciuti molto, però non sono una di quelle fan che sanno a memoria i nomi di tutti i personaggi -pure quelli che appaiono per poche pagine- e ricordano pure che cosa avevano mangiato a colazione nel quinto capitolo del terzo libro della serie. Poi in questo film il protagonista è Eddie Redmayne, un attore che apprezzo particolarmente, e quindi ci stava che non volessi perdermelo. 


Redmayne è un giovane Newt Scamander; questo personaggio esiste nella saga di Harry Potter come autore del libro che dà il titolo al film. Arrivato in America con lo scopo di recarsi in Arizona a liberare un esemplare di thunderbird, resta invece bloccato a New York per una serie di coincidenze che lo porteranno infine a risolvere una situazione complicata e pericolosa. Sì, lo so che come trama è molto vaga, ma dato che questo è un film che vedranno in molti e recensiranno in altrettanti, non ha senso che mi dilunghi!


Con la tecnica digitale che ha raggiunto risultati ormai impeccabili, le animazioni e le creature immaginarie sono godibilissime; vince tra tutte lo snaso (nella foto qui sopra), un animaletto simile a un piccolo roditore che si diletta di furti di monete e gioielli e causa non pochi grattacapi a Scamander. Il film l'ho trovato molto piacevole, fornito del giusto equilibrio di commedia e tragedia (tra le due prevale la prima, in quanto l'elemento tragico non è enfatizzato più di tanto), e anche l'elemento romantico, che non manca, è accennato e non predominante. Direi che è il film perfetto per trascorrere due ore di relax e divertimento, senza doversi impegnare troppo.

6 commenti:

  1. Ne ho sentito parlare di questi "animali fantastici" ma non ho ancora capito di cosa si tratta. È una storia nuova tutta a sé stante? oppure è un sequel di Harry Potter?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è una sorta di spin-off ambientato nel 1925 (quindi molto prima). Non c'è un libro, la Rowling ha scritto la sceneggiatura.

      Elimina
  2. la Rowling mi ha stregato, la trovo geniale, riuscirebbe a fare un film perfino dalla sua lista della spesa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' più o meno la stessa cosa che dicevamo io e la mia amica: ha una fantasia e un'inventiva incredibili.

      Elimina
    2. hai letto Il seggio vacante? esce dal genere magico, ma è molto interessante... manco a dirlo ci hanno fatto una serie tv

      Elimina
    3. Sì, l'ho letto e mi è piaciuto molto. Non sapevo della serie TV; se l'hanno realizzata bene, dovrebbe essere bella.

      Elimina