venerdì 19 agosto 2016

il chiodo fisso


Purtroppo so come funziona il mio cervello. Il più è che mi venga, il chiodo fisso, dopodichè è solo questione di tempo: non importa quando è grande la cazzata, finirò per farla. Così adesso sono piuttosto preoccupata perchè riconosco i sintomi, ma vorrei evitare di fare questa cosa poichè riguarda un capitolo della mia vita sul quale avevo deciso di mettere la pietra tombale. Spero che la saggezza del mezzo secolo mi faccia cambiare schema ed estirpare il maledetto chiodo!

6 commenti:

  1. ahahah conosco la sensazione... evita di riaprire cose chiuse da tempo. Se c'hai messo su una pietra, avevi i tuoi buoni motivi. A meno che le circostanze siano completamente cambiate, prosegui nel tuo cammino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, probabilmente questo più che un chiodo è un botta di nostalgia, ma se è così ho la speranza che mi passi fra breve.

      Elimina
  2. uhm il rischio è quello del perseverare diabolico. "non torno mai su decisioni già prese!" lo fa dire Stendhal alla Duchessa Sanseverina, ( in: La Certosa di Parma) e quando dopo una vita di non ritorni lo fa, finisce male. Ascolta Stendhal :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, per fortuna sono prontamente rinsavita. Ho ripensato ai motivi per cui avevo chiuso il discorso e ho capito che sono ancora validi. Quindi per il momento scampato pericolo ^__^

      Elimina
  3. Ascolta i saggi commenti prima del mio; a meno che tu non sia un vampiro che si fa un baffo delle pietre tombali...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, vampiro proprio no, che sennò come faccio a fare delle belle foto col sole? XD

      Elimina