venerdì 27 maggio 2016

una cosa tira l'altra


Anche se continuo a prediligere la fotografia analogica, devo dire che sono entusiasta di Penelope. Ce l'ho tra le mani quotidianamente da che ho cominciato il nuovo 365 Project e la trovo affidabile, versatile, comoda e leggera. Decisamente come mirrorless non ha nulla da invidiare alla reflex, anzi, essendo la mia reflex vecchiotta, Penelope ha prestazioni più elevate. Così qualche tempo fa mi è venuta la voglia di arricchirla con un obiettivo macro e ho scelto questo M.Zuiko Digital ED 60mm 1:2.8 che normalmente costa un rene, ma che grazie a un paio di circostanze favorevoli mi sono portata a casa con un notevole risparmio. Arrivato due giorni fa e inaugurato ieri con una passeggiata in collina, non mi ha affatto deluso. Con questo obiettivo macro posso fotografare con un rapporto 1:1, oltre a scattare normali foto di paesaggio. Insomma, un po' come dire la botte piena e la moglie ubriaca XD















2 commenti:

  1. ...vedo che anche tu sei in giro per zingarate ;0)
    Scatti incantevoli! E poi la natura rilassa... i profumi, i colori, l'aria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maggio è probabilmente il mese che preferisco e le colline sono meravigliose, così tutte verdi e fiorite!

      Elimina