domenica 22 novembre 2015

greed


Dopo che per alcuni anni sono andata nello stesso albergo, da quest'anno per Lucca Comics mi ritrovo a piedi. Trovare un buco in cui dormire è un'impresa, anche perchè tutti quelli che possono rinnovano la prenotazione un anno per l'altro. Ho fatto così anch'io finchè ho potuto, poi l'albergo ha cambiato gestione. Quell'albergo lì era comodo perchè aveva il parcheggio interno, stava fuori dalle mura, ma non troppo lontano da non poter fare avanti e indietro a piedi, ma soprattutto manteneva gli stessi prezzi bassi anche durante il Comics. Già, perchè qui casca l'asino. Durante il Comics infatti tutti (alberghi, B&B e affittacamere) raddoppiano o peggio le loro tariffe normali, quando addirittura non impongono pacchetti fissi di cinque notti; il prossimo anno, che il Comics dura cinque giorni, il pacchetto è di sei notti. Ora, solitamente io soggiorno tre notti; potrei anche decidere di farmi una vacanza e restare sei notti, dopotutto se il tempo è bello Lucca la si può godere anche standosene a spasso, ma se mi raddoppi le tariffe, con quella cifra lì ci pago il biglietto aereo di andata a ritorno per Tokyo. Così in questi giorni sono impegnata nella mission impossible di cercarmi una stanza che non costi un rene e che possibilmente io possa prenotare per un massimo di quattro notti. Il vecchio albergo intanto con la nuova gestione si è adattato al trend generale raddoppiando le tariffe, inoltre ho saputo da un conoscente che non offre più la colazione, ma dà un coupon per recarsi al bar. Anche se mi rendo conto che gonfiare i prezzi in occasione di certi eventi è la norma (vedi Expo a Milano e fiere varie), a me francamente questa pratica puzza di avidità e anche di disonestà. Tra l'altro a Lucca Comics ci si riversano talmente tante persone che probabilmente si avrebbe il tutto esaurito anche accettando prenotazioni di una o due notti, e se i prezzi restassero quelli che sono oppure venissero ricaricati di meno, forse più gente che ora non lo fa resterebbe a dormire anzichè fare mordi e fuggi. La lobby di albergatori e gestori di B&B però evidentemente ha deciso che per le proprie tasche la cosa migliore è fare come stanno facendo e buonanotte.

So che questo sfogo non serve a niente, ma avevo bisogno di farlo.


Nessun commento:

Posta un commento