martedì 27 ottobre 2015

Dheepan


Dheepan in realtà non si chiama Dheepan. Bruciata la divisa di guerrigliero tamil, egli si trova una finta moglie e una finta figlia e, con una nuova identità, riesce ad arrivare in Francia e ad ottenere lo status di rifugiato. Comincia a lavorare come guardiano in una quartiere malfamato; all'inizio le cose sembrano andare bene ed egli si avvicina anche alla donna, ma poi viene posseduto dal demone della guerra e fa una strage di spacciatori per aiutarla quando viene tenuta in ostaggio da uno di essi.


Questo qui è il film che ha vinto la Palma d'Oro all'ultima edizione del Festival di Cannes. Non avendo visto gli altri film in concorso, non sono ovviamente in grado di dire se il premio è meritato o no. Quello che posso dire è che questo film non mi ha convinta al 100%. La parte che ho trovato più riuscita e che più mi è piaciuta è quella che precede il finale alla Rambo; la ricostruzione della dura vita in Francia, le difficoltà ad adattarsi a una società diversa con diverse regole e una lingua sconosciuta, lo stringersi l'uno con l'altro perchè non si ha nessun altro al mondo, tutto questo l'ho trovato molto ben realizzato, coinvolgente e commovente. Il finale però, boh. Nel senso che ci può stare che un uomo abituato a combattere sia in grado di uscirsene con un'azione di guerriglia in piena regola e di sgominare un pugno di balordi, è solo che non mi sembra che ci azzecchi con tutto il resto, e forse ancora meno ci azzecca il finalino zuccheroso con la famiglia finta che è diventata una famiglia vera e vive felice e contenta in Inghilterra. Ma si sa che io sono una cagacazzi e che non mi va mai bene niente XD


Due parole sul protagonista, ovvero Antonythasan Jesuthasan. La sua vita vera è molto simile a quella del personaggio che interpreta. Anch'egli infatti ha militato nelle file dei guerriglieri tamil, è riuscito a lasciare lo Sri Lanka e, dopo essersi recato a Hong Kong prima e in Thailandia poi, ha raggiunto la Francia grazie a un passaporto falso, dove si è arrabattato tra mille lavoretti per sopravvivere. E' poi diventato scrittore e attore, oltre che ad impegnarsi contro la guerra civile in Sri Lanka e in difesa dei diritti umani. Insomma, un soggetto molto interessante.

Nessun commento:

Posta un commento